Un altro scippo al San Giacomo, via endoscopia digestiva

Cronaca -

Riceviamo dal Comitato per la difesa delle strutture sanitarie cittadine:

Apprendiamo con stupore e rabbia che è intenzione della Direzione ASL di trasferire all’Ospedale “Di Venere” di Bari tutta la strumentazione diagnostica di endoscopia digestiva tuttora presente presso il nostro ospedale ed assolutamente indispensabile per poter operare in tutta sicurezza i nostri pazienti.

E’ un ulteriore scippo che si vuole perpetrare ai danni del nostro ospedale che noi non permetteremo!

Fino ad ora, causa l’emergenza sanitaria, non abbiamo voluto distogliere Codesti Uffici dall’attenzione dovuta a tale grave situazione, per segnalare quanto di negativo si andava sviluppando nelle nostre strutture sanitarie, ma ora non possiamo più tacere.

Infatti non abbiamo segnalato che mentre in alcuni ospedali servizi e  personale venivano potenziati in maniera notevole, da noi permane una grave carenza di personale dove, l’altro,  non tutti coloro che sono stati licenziati per le note vicende di assenteismo sono stati adeguatamente sostituti; 

E che dire degli ascensori per molto tempo fuori uso?

E come non segnalare la grave perdita di ben 400 sacche di sangue, segno d’amore di altrettanti donatori,  a causa di un’avaria al sistema di refrigerazione?

E non posso non segnalare che lo scrivente domenica sera ha portato il proprio nipotino al nostro Pronto Soccorso perché a causa di una rovinosa caduta presentava segni di frattura ad un braccio, si sentiva dire che non potevano far nulla perché l’apparecchio radiologico era rotto e di andare  a Putignano o al Giovanni XXIII di Bari? E non  è la prima volta che la radiologia va il tilt.

E via di seguito.

Ma non si tiene conto che tali episodi sono possibili e che bisogna avere immediate soluzioni di emergenza per un ospedale a servizio di un vasto bacino di utenza?

Tornando, ora, al paventato scippo della strumentazione per l’endoscopia digestiva, questo Comitato invita tutti quanti possono esserne a conoscenza, di segnalarci l’inizio delle eventuali relative operazioni di spostamento al fine di organizzare una serrata per bloccare tale trasferimento: la nostra strumentazione non si tocca!

Questo il nostro indirizzo di posta elettronica: comsanitasmonopoli@libero.it

Il Coordinatore

(Prof. Angelo Giangrande)

 

Per commentare accedi con i tuoi dati, se non sei registrato puoi farlo qui.

 

 

Monopolipress.it - Testata giornalistica on line registrata al tribunale di Bari il 19-11-2012 - Nr. R.G. 2676/2012 - Num. Reg. Stampa 43
Direttore responsabile Ruggero Cristallo, Ass. culturale Talento Inedito Editore C.F. 93449380729 - Contattaci - redazione@monopolipress.it
      
Powered by ActiWeb