SEQUESTRATI 52 MILIONI DI EURO AL BOSS

Notizie dalla Puglia -

A Barletta i Carabinieri del Comando Provinciale di Bari hanno eseguito un provvedimento di confisca di beni per un valore di 52 milioni di euro, emesso dal Tribunale di Trani – Sezione Misure di Prevenzione, su proposta della Direzione Distrettuale Antimafia di Bari.

La confisca, che consegue ad un sequestro patrimoniale (come misura di prevenzione) effettuato a settembre del 2013 riguarda 29 terreni edificabili, 27 appartamenti, 62 garage, 2 società di costruzione, 1 società di smaltimento rifiuti, 10 capannoni industriali, 2 vigneti, 16 mezzi di trasporto e 15 conti correnti bancari.

I beni, tutti riferibili a Savino DELVECCHIO, soggetto contiguo al clan mafioso “CANNITO – LATTANZIO”, attivo a Barletta e nelle zone limitrofe, con precedenti per rapina, estorsione e usura, sono risultati sproporzionati rispetto ai modesti redditi dichiarati ed al tenore di vita condotto dall’interessato. 

 

Per commentare accedi con i tuoi dati, se non sei registrato puoi farlo qui.

 

 

Monopolipress.it - Testata giornalistica on line registrata al tribunale di Bari il 19-11-2012 - Nr. R.G. 2676/2012 - Num. Reg. Stampa 43
Direttore responsabile Ruggero Cristallo, Ass. culturale Talento Inedito Editore C.F. 93449380729 - Contattaci - redazione@monopolipress.it
      
Powered by ActiWeb