Riparte la stagione teatrale, anche a Monopoli

Cronaca -

Una ripartenza che sa di nuova vita. Dopo la brusca interruzione della scorsa stagione causata dal lockdown, il progetto Tric-Teatri di Bari si affaccia alla nuova stagione 2020/2021 con nuove visioni e prospettive nell’ambito della programmazione: “Formazione, produzione, multidisciplinarietà, ricerca, sociale, formazione, maestri e giovani generazioni, sono le parole chiave che ci guidano nel nostro nuovo percorso", spiega Vincenzo Cipriano, direttore del Tric- Teatri di Bari.

Negli spazi di un Teatro Kismet di Bari, completamente rinnovato , del Teatro Radar di Monopoli, della Cittadella degli artisti di Molfetta, nella saletta all'interno dell'istituto circondariale minorile Fornelli di Bari, nei quartieri della città animati dalle attività di Periferie al centro si potranno respirare l'arte e la cultura delle diverse arti dello spettacolo dal vivo, dal teatro alla musica, e fino alla danza, grazie al coinvolgimento dei numerosi partner che hanno scelto di affiancare questo percorso. Ed in questo contesto nascono anche nuove collaborazioni progettuali, che si affiancano a quelle già consolidate: Time Zones – sulla via delle musiche possibili, DAB Danza a Bari, Esplorare – festival di danza di Altradanza, Ritratti Festival, Prospero Fest, RKO, I nuovi scalzi, Bug, Crest, Microsolco, Kuziba Teatro, Alternativa events (Sziget Italia), Casa Teatro e il nuovo progetto “La magnifica stagione ritrovata” con i Malalingua e il Teatro Hermitage di Molfetta.

“Il teatro è stato messo a dura prova in questo anno e se oggi siamo in grado di presentare al nostro pubblico dei nuovi progetti lo dobbiamo anche all’aiuto di sostenitori privati che hanno creduto e investito nella nostra proposta culturale ed è doveroso nonché un onore citare Planetek Italia, Sud Sistemi – Bari, Progeva , Serveco e GrafiSystem”, dichiara Augusto Masiello, presidente Tric-Teatri di Bari.

E poi gli artisti, vecchi e nuovi volti del progetto teatrale Tric - Teatri di Bari: Nicola Lagioia, Lucia Zotti, Paolo Sassanelli, Concita De Gregorio, Lello Tedeschi, Ivano Picciallo, Alessandro Piva, Teresa Ludovico, Piera Del Giudice, Damiano Nirchio, Anna Maria de Giorgio  e Giuseppe Scoditti con Ludo D’Agostino. E i debutti nazionali di tre nuove produzioni teatrali targate Tric-Teatri di Bari e l’anteprima dedicata al teatro ragazzi realizzata con il Crest di Taranto.

 “Sono stati mesi di studio, ricerca e preparazione di nuove opere. Da ottobre a dicembre, presenteremo al pubblico dei nuovi lavori per cui il Tric Teatri di Bari ha coinvolto soprattutto artisti pugliesi con l’obiettivo di sostenere i nostri talenti. Anticipo che nel 2021 ospiteremo i nuovi spettacoli di amici storici come Rezza Mastrella, Roberto Latini, Alessandro Serra e al Radar di Monopoli ci sarà Emilio Solfrizzi”, spiega Teresa Ludovico, regista e curatrice delle stagioni teatrali.

“E la nave va” è il titolo d’ispirazione felliniana, scelto da Teresa Ludovico, del nuovo cartellone del Tric-Teatri di Bari che da ottobre a dicembre conta più di 300 appuntamenti tra teatro, musica, rassegne di musica e letteratura, cinema e formazione.

“La pandemia ha scosso duramente le fondamenta del nostro vivere civile. Il teatro, sin dalle origini, è luogo centrale per le nostre comunità, racconta e mette continuamente in crisi l'idea di polis, e proprio così la tiene insieme. Ripartire dal teatro è dunque una necessità, non solo per il teatro, e non potrà che fare bene a tutti noi. Dopo il diluvio, bisogna rimettersi in mare. E la nave va”, spiega Nicola Lagioia presidente onorario del Tric- Teatri di Bari.

Partiamo, dunque, dalla programmazione teatrale: il 4 ottobre s’inaugura ufficialmente il nuovo teatro Kismet, recentemente ristrutturato con una sala da 400 posti, riaperta poco prima della pandemia e chiusa dopo solo 2 mesi. S’inizia con un debutto a livello nazionale: “1 e 95”, coproduzione Teatri di Bari e Elsinor centro di produzione teatrale. Uno stand-up comedy show di e con Giuseppe Scoditti. Teatri di Bari, assieme ad Elsinor, scommette su un giovane talento pugliese e lo fa sostenendo per la prima volta un genere del tutto nuovo: Scoditti, classe 1991, da anni a Milano debutta per la prima volta a Bari con un suo lavoro, un monologo comico, scritto con il milanese Ludovico D’Agostino.

Lo spettacolo sarà in replica a Bari 11 e 18 ottobre e dal 23 al 24 ottobre a Monopoli al Teatro Radar e poi il 25 ottobre alla Cittadella degli Artisti.

1 e 95” rientra nel progetto “Nuove scritture” nell’ambito di Programmazione Custodiamo la Cultura DRG682/2020 assieme allo spettacolo Sammarzano” finalista del Premio Scenario 2019, produzione Teatri di Bari, per la regia di Ivano Picciallo, con Giuseppe Innocente, Adelaide Di Bitonto, Ivano Picciallo, Francesco Zàccaro (24 e 25 ottobre al teatro Kismet di Bari).

Il 5 dicembre c’è un altro debutto nazionale al Radar di Monopoli: “Quanto Basta”, coprodotto da Teatri di Bari, Seminal Film e Comune di Monopoli, la prima regia teatrale di Alessandro Piva con Paolo Sassanelli e Lucia Zotti, volti storici del teatro barese. I due interpreti sono una coppia di anziani coniugi della piccola borghesia cittadina che si rimbecca continuamente per qualunque banalità. Tutto si svolge nella cucina dell’appartamento mentre lei cucina una parmigiana e lui cerca di aggiustare una vecchia radio. L’atto unico alterna toni comici e surreali a momenti di malinconica poesia, e offre il ritratto di due esseri umani in cui lo spettatore non potrà fare a meno di identificarsi. Uno spaccato di vita, dove semplici gesti quotidiani evocano situazioni che appartengono ad ognuno di noi.
Lo spettacolo il 13 dicembre sarà in scena a Molfetta alla Cittadella degli Artisti e dal 25 al 30 dicembre al teatro Kismet di Bari.

Il 17 dicembre debutterà anche “Invettive”, un nuovo spettacolo teatrale di e con Concita De Gregorio per la regia di Teresa Ludovico.


In anteprima lo spettacolo teatro ragazzi “Celestina e la luna” di Damiano Nirchio e Anna de Giorgio, coprodotto da Teatri di Bari e Crest, andrà in scena il 22 novembre al teatro Kismet nell’ambito della stagione dedicata al Teatro ragazzi.

Il 7 novembre Teatri di Bari dedica un omaggio al maestro, a Carlo Formigoni, tra i fondatori della compagnia Teatro Kismet: va in scena lo spettacolo “Strano delitto a Shanghai”, del Teatro dell’Altopiano, per la regia di regia Carlo Formigoni, Dario Lacignola e Marcantonio Gallo, con 12 attori in scena: Francesca Argenero, Adriano Basile , Antonio D’Andria, Giancarlo Luce, Dario Lacignola, Onofrio Fortunato, Renza De Cesare, Salvatore Laghezza, Marcantonio Gallo, Maria Semeraro, Chiara Torsello, Patrizia Fazio, Emiliano Corbanese. Per l’occasione dopo lo spettacolo è in programma un incontro speciale con Carlo Formigoni, ”un viaggio nello straordinario percorso artistico del maestro”.

Al teatro Kismet tra gli spettacoli in programma in questa prima parte di stagione da ottobre a dicembre segnaliamo anche “Odissea”, un omaggio in occasione del centenario dalla nascita del maestro Tonino Guerra: lo spettacolo è un racconto in musica tratto dalla sua “Odissea. Il viaggio del poeta con Ulisse”,  con Teresa Ludovico e il maestro Alessandro Pipino  (28 e 29 novembre).

Anche la Cittadella degli artisti di Molfetta dallo scorso anno ha inaugurato una programmazione teatrale: l’11 ottobre parte “Tempi comici” un focus che rientra in un più ampio cartellone, dal titolo “Una magnifica stagione ritrovata – Teatri D’autunno”, coordinato con Arterie Teatro, Teatrermitage, Malalingua, Teatro dei Comici e Teatro dei Cipis, e sostenuto dal Comune di Molfetta. Tre gli spettacoli in programma: “La ridiculosa commedia” de I Nuovi Scalzi (11 ottobre), “1 e 95” da un’idea di Giuseppe Scoditti, scritto da Ludovico D’Agostino e Giuseppe Scoditti (25 ottobre), “Quanto basta” di Alessandro Piva (13 dicembre). Negli spazi della Cittadella riprende anche la programmazione cinematografica e l’attività laboratoriale.

Il Teatro Radar di Monopoli riparte con l’attività teatrale il 23 e 24 ottobre con “1 e 95”, come già anticipato sopra, di e con Giuseppe Scoditti, una coproduzione Tric-Teatri di Bari e Elsinor. Il 21 e 22 novembre va in scena “La ridiculosa commedia” dei Nuovi Scalzi, il 5 e 6 dicembre “Quanto basta” di Alessandro Piva con Paolo Sassanelli e Lucia Zotti, il 19 e 20 dicembre c’è “Mozart tango suite” della compagnia Altradanza, coreografie del maestro Domenico Iannone. 

Non mancano poi appuntamenti dedicati ai più piccoli con la Stagione Scuole e la Stagione Ragazzi. In programma spettacoli di successo come “Ahia!” di Damiano Nirchio, produzione Tric-Teatri di Bari/progetto Senza Piume e vincitore nel 2017 di l'Eolo award come miglior spettacolo di teatro per ragazzi e giovani dell'anno, l'Eolo award per la miglior drammaturgia e l'Eolo award per la miglior interpretazione, e “Kirikù e la strega Karabà”, produzione Tric-Teatri di Bari, che ha debuttato al festival Maggio all’Infanzia 2019, adattamento e voce narrante Teresa Ludovico, musiche del maestro Maurizio Lampugnani con Sudjembé Ensemble.

In questi mesi partirà il progetto “Periferie Creative” tra i quartieri San Paolo, San Girolamo-Fesca e Japigia di Bari, nell’ambito dell’avviso pubblico "Periferie al centro" del Teatro Pubblico Pugliese, che mira a rivalutare questi luoghi periferici del capoluogo con una programmazione di laboratori e spettacoli dal vivo.

 

Per commentare accedi con i tuoi dati, se non sei registrato puoi farlo qui.

 

 

Monopolipress.it - Testata giornalistica on line registrata al tribunale di Bari il 19-11-2012 - Nr. R.G. 2676/2012 - Num. Reg. Stampa 43
Direttore responsabile Ruggero Cristallo, Ass. culturale Talento Inedito Editore C.F. 93449380729 - Contattaci - redazione@monopolipress.it
      
Powered by ActiWeb