PRESO IL GEORGIANO TERRORE DEI SUPERMERCATI MONOPOLITANI

Cronaca -

E’ stata finalmente interrotta la sequenza di furti di un cittadino georgiano di 28 anni con la sua defintiva espulsione.

Non erano serviti a bloccarlo le numerose occasioni precendenti in cui G.A. (le sue inziali) era stato denunciato ed arrestato in flagranza di reato per i svariati furti commessi nell’arco del 2018. Addirittura per una rapina è stato recentemente condannato a due anni di reclusione in modo definitivo, ma aveva avuto la pena sospesa.

Le vicende giudiziarie del cittadino georgiano – clandestino in quanto non in regola con le normative relative al suo soggiorno in Italia - avevano fatto scattare nei suoi confronti diversi provvedimenti di espulsione, tutti disattesi in quanto erano stati attuati con l’ordine impartito allo straniero di uscire dal territorio nazionale entro i 15 giorni previsti dalla normativa.

Nella serata della vigilia di Pasqua, tuttavia, le cose andavano diversamente. L’esperto “taccheggiatore” veniva notato dagli addetti alla sicurezza di un noto supermercato di Monopoli mentre occultava sotto il suo giubbotto alcune confezioni di tonno e superava la cassa pagando soltanto due lattine di birra, per dissimulare con un piccolo acquisto, la sua condotta illecita. L’immediato intervento della Volante del Commissariato di P.S. consentiva di bloccare lo straniero e con la perquisizione sul posto veniva rinvenuta la refurtiva con la restituzione al legittimo proprietario.   

Il giovane, al momento del controllo, risultava privo di documenti di riconoscimento e risultava verosimile che lo stesso, oltre tutto, fosse presente in modo clandestino sul territorio nazionale, per cui si rendevano necessari ulterori approfondimenti.

Il fotosegnalamento a cura della Polizia Scientifica consentiva di appurare la sua certa identità e di stabilire il suo “curriculum”. Avendo appreso di una serie di furti nei supermercati della città di Monopoli, mentre il fermato era trattenuto dagli agenti, diventava sempre più evidente che lo stesso potesse essersi reso responsabile di diversi altri episodi sui quali sono ancora in corso accertamenti tramite l’acquisizione delle immagini dei sistemi di video-sorveglianza.   

Questa volta, si rendeva necessario procedere con la definitiva espulsione per interrompere la sequenza dei furti negli esercizi commerciali della città. Per questo motivo, ricevuto il nulla osta da parte del Magistrato di turno, veniva avviata la procedura di collocamento dello straniero nei centri di espulsione e la mattina successiva, dopo le necessarie procedure dell’Ufficio Immigrazione di Bari, si dava efficacia al provvedimento.

 

 

Per commentare accedi con i tuoi dati, se non sei registrato puoi farlo qui.

 

 

Monopolipress.it - Testata giornalistica on line registrata al tribunale di Bari il 19-11-2012 - Nr. R.G. 2676/2012 - Num. Reg. Stampa 43
Direttore responsabile Ruggero Cristallo, Ass. culturale Talento Inedito Editore C.F. 93449380729 - Contattaci - redazione@monopolipress.it
      
Powered by ActiWeb