GRAVINA, LA MALA UCCIDE IL PALADINO DELLA LEGALITA'

Notizie dalla Puglia -

Un incensurato, Pietro Capone di 49 anni, e' stato ucciso la scorsa notte in un agguato mentre tornava a piedi nella sua abitazione di Gravina di Puglia.
  Secondo i rilievi tecnici eseguiti dalla Polizia scientifica, l'uomo, laureato in Giurisprudenza e molto noto nella cittadina per le sue denunce contro la criminalita' locale, e' stato ucciso con due colpi di pistola che lo hanno centrato alla testa. Forse i killer lo hanno prima tramortito colpendolo alla testa forse con il calcio della pistola, sparando quando era gia' esanime. L'omicidio non avrebbe avuto testimoni, e i rilievi tecnici degli investigatori si sono protratti per tutta la nottata e sono state eseguite alcune perquisizioni. Gli investigatori avrebbero anche interrogato alcune persone in commissariato. 

 

Per commentare accedi con i tuoi dati, se non sei registrato puoi farlo qui.

 

 

Monopolipress.it - Testata giornalistica on line registrata al tribunale di Bari il 19-11-2012 - Nr. R.G. 2676/2012 - Num. Reg. Stampa 43
Direttore responsabile Ruggero Cristallo, Ass. culturale Talento Inedito Editore C.F. 93449380729 - Contattaci - redazione@monopolipress.it
      
Powered by ActiWeb