ESPLODE FABBRICA DI FUOCHI ARTIFICIALI "BRUSCELLA", MORTI E FERITI

Notizie dalla Puglia -

 Una esplosione si è verificata questa mattina nella sede della ditta Bruscella a Modugno, che produce fuochi pirotecnici. Gravissimo il bilancio: sono sette i morti e sei i feriti. Sul posto i vigili del fuoco. A quanto si apprende, le sei persone inizialmente disperse sono tutte rimaste uccise nell'esplosione e una delle cinque persone trasportate in ospedale è deceduta. I corpi delle vittime sono stati individuati e ora i vigili stanno lavorando per recuperarli. Risultano sei, al momento, i feriti.

Secondo una prima ricostruzione, ad esplodere per primo sarebbe stato un furgone e successivamente la deflagrazione si sarebbe estesa a tutta la struttura. La fabbrica Bruscella stava lavorando a pieno regime per la preparazione delle feste patronali che si susseguono nei vari paesi in questo periodo. Sembra che nell’edificio vi fossero, al momento dell’esplosione, almeno 14 persone. La zona è stata completamente isolata e interdetta e gli artificieri stanno procedendo ad esplosioni controllate per disinnescare tutto il potenziale esplosivo contenuto nella struttura. Dall’alto due aerei fireboss stanno tentando di spegnere le fiamme che si sono propagate al boschetto vicino.  L'esplosione della fabbrica di fuochi di artificio Bruscella è avvenuta a poca distanza da un centro sportivo, lo sporting Club Balsignano, dove si trovavano gli istruttori e una settantina di bambini tra i 5 e i 13 anni impegnati nelle attività dei campi estivi. I piccoli hanno avvertito chiaramente l'esplosione che ha fatto tremare le pareti della struttura e fatto cadere alcuni quadri appesi alle pareti, e qualcuno di loro si è sbucciato un ginocchio cadendo per lo spavento e nella fuga. Nessuno ha riportato però conseguenze gravi. Il centro, ha raccontato il titolare della struttura, Daniele Fortunato, è stato evacuato con bus navetta che hanno portato i bambini in un punto di raccolta sicuro in attesa che i genitori li venissero a prendere.

 In una nota il presidente del consiglio regionale della Puglia, Mario Loizzo, a nome dell'intera assemblea, esprime «sincero e profondo cordoglio per le vittime» dell'esplosione nella fabbrica di fuochi pirotecnici a Modugno. «Siamo vicini ai feriti e ci stringiamo alle famiglie - prosegue Loizzo - allo sgomento per l'evento si aggiunge la considerazione che si tratta di una nuova tragedia sul lavoro e dell'ennesimo incidente a danno di addetti a una fabbrica di fuochi pirotecnici. È una strage senza fine, con frequenti episodi in tutta Italia. Questo gravissimo che ha colpito la Puglia - conclude Loizzo - riporta di attualità l'esigenza della massima osservanza delle misure di sicurezza, in un'attività a contatto con materiali estremamente pericolosi, che in caso malaugurato non offre scampo agli addetti». 

 

Per commentare accedi con i tuoi dati, se non sei registrato puoi farlo qui.

 

 

Monopolipress.it - Testata giornalistica on line registrata al tribunale di Bari il 19-11-2012 - Nr. R.G. 2676/2012 - Num. Reg. Stampa 43
Direttore responsabile Ruggero Cristallo, Ass. culturale Talento Inedito Editore C.F. 93449380729 - Contattaci - redazione@monopolipress.it
      
Powered by ActiWeb