ECCO CHE FINE FANNO GLI OGGETTI RUBATI NEI NOSTRI APPARTAMENTI. VIDEO E FOTO

Notizie dalla Puglia -

Due operazioni di Carabinieri e Finanza evidenziano l'intensa attività dei criminali dediti ai furti negli appartamenti.

Nella prima notizia, sono protagonisti gli uomini delle Fiamme Gialle. Nel contesto delle attività di contrasto ai traffici illeciti, i Finanzieri del Gruppo Bari in collaborazione con funzionari della locale Agenzia delle Dogane e personale della Polizia di Frontiera, presso il locale aeroporto, hanno proceduto al sequestro di un ingente quantitativo di oggetti preziosi in oro e argento, accessori per l’abbigliamento griffati, computer e telefoni cellulari di provenienza illecita.

Tutti gli oggetti, verosimilmente provenienti da furti perpetrati in abitazioni, sono stati scoperti all’interno di una valigia, nel corso dei controlli di routine effettuati ai passeggeri ed ai bagagli imbarcati su un volo diretto a Tbilisi (Georgia) via Roma – Fiumicino.

La valigia era al seguito di un 35enne georgiano residente a Bari, il quale, di fronte alle precise domande dei militari, non è riuscito a fornire alcuna valida giustificazioni sulla provenienza degli oggetti. Pertanto è stato denunziato all’A.G. per ricettazione.

Solo pochi giorni fa, nello stesso scalo, è stata segnalata all’Autorità Giudiziaria una giovane di anni 21, anch’essa georgiana residente a Bari, per contrabbando di t.l.e.. La ragazza, infatti, con disinvoltura, si era presentata presso l’ufficio “Lost and Found Alitalia” per recuperare due bagagli smarriti sul volo proveniente da Tbilisi (Georgia) via Roma – Fiumicino. L’ispezione di essi, operata in collaborazione con Funzionari della locale Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, permetteva di rinvenire ben 160 stecche di sigarette di contrabbando, per un peso complessivo di 32 chilogrammi.

I Carabinieri, invece, hanno arrestato un cittadino albanese di 60 anni mentre, a bordo di un furgone carico di refurtiva, si accingeva ad imbarcarsi su un traghetto diretto in Albania. L'uomo, accusato di ricettazione, e' stato trovato in possesso di 28 orologi da polso di varie marche, 11 smartphone, 4 tablet e 2 pc portatili, 2 televisori, 2 telecamere ed 1 fotocamera digitali, elettrodomestici, argenteria e porcellane, monili in oro e gioielli e 2 biciclette da corsa ed 1 elettrica. La refurtiva e' stata posta sotto sequestro, in attesa di essere restituita agli aventi diritto. Il 60enne e' stato rinchiuso nel carcere di Bari.

Furti in appartamento al san paolo

Galleria fotografica: 

 

Per commentare accedi con i tuoi dati, se non sei registrato puoi farlo qui.

 

 

Monopolipress.it - Testata giornalistica on line registrata al tribunale di Bari il 19-11-2012 - Nr. R.G. 2676/2012 - Num. Reg. Stampa 43
Direttore responsabile Ruggero Cristallo, Ass. culturale Talento Inedito Editore C.F. 93449380729 - Contattaci - redazione@monopolipress.it
      
Powered by ActiWeb